Carlo Vignaturo

Chitarrista, polistrumentista 
e compositore, si è diplomato in chitarra classica con brillanti risultati nell 1989 sotto la guida del maestro Raimondo di Sandro e successivamente ha seguito corsi di perfezionamento in Italia e all'estero con i concertisti Manuel Barrueco, Alberto Ponce e Roberto Aussel

Vincitore di vari concorsi nazionali ha svolto  attività concertistica in Italia e all'estero, sia da solista che in formazione da camera per importanti rassegne nazionali tra cui “I solisti italiani” a Villa Bruno, “Musica in Villa “ a Villa Campolieto, Festival di Ravello, Teatro Ricciardi. 
Ha suonato per l’inaugurazione di Villa Letizia e si è esibito, come solista , a Sacramento (California) e con il mezzo soprano Moila Zunov a Parigi. 

Dal 1990 insegna chitarra classica nelle Scuole ad Indirizzo Musicale e nell’ambito didattico ha curato le musiche per i supporti multimediali dei progetti editoriali “Seconda stella a destra” e “La piuma e la tastiera” editi da Loffredo editore.

Ha anche condotto il corso di chitarra classica per studenti universitari promosso dall’Opera Universitaria dell’ Ateneo Federiciano di Napoli. 

Nell’ambito teatrale ha curato, in qualità di direttore musicale, varie rappresentazioni per l’ Hobos Teatro. 

Ha conseguito di recente la laurea di secondo livello in chitarra classica con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio San Pietro a Majella e ha partecipato a vari progetti discografici tra cui“Anime candide” di Daniele Sepe, “Napoli perdita” per l’ Orchestra dei Liberi Pensatori, "Acqua Chiena" per il Pierpaolo Iermano trio. 

Ha fondato nel 2000, nell’ambito della bottega “e pappici”, cooperativa per il commercio equo-solidale, il gruppo di musica etnica  finti-Illimani di cui è direttore artistico.